Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Privacy PolicyOK

Customer Login

Lost password?

Vedi il carrello

Negozio

di Pedro Vieira

Ultima fermata, Massamá

In treno dalla periferia al centro, dal centro alla periferia: in una mattina uguale a tutte le altre il solito tran tran giornaliero, necessario, ripetitivo viene bruscamente interrotto da un’improvvisa frenata. Il corso di molte vite ordinarie subisce così un inaspettato cambiamento. Proprio come a Teutoburgo nel 9 d.C., quando la fiducia tradita di Publio Quintilio Varo condusse le sue legioni al massacro, lui al suicidio e la storia dell’Impero romano a intraprendere una direzione differente.

Una storia d’amore felice, un tradimento, la malattia e la morte. Lei, lui e l’altro. Vanessa, Lucas e João sono i protagonisti di un insolito triangolo amoroso, costruito su un sentimento profondo che, come spesso accade ai grandi amori, avrà un epilogo tragico. Le loro vite si incrociano con quelle di chi sale ogni giorno su quel treno. Una mattina però l’attesa sarà diversa, in mezzo agli altri Vanessa si ritroverà veramente sola e allora non sarà soltanto il treno a frenare bruscamente.

Pedro Vieira ci invita a prendere posto su quel vagone; seduti di fianco a Vanessa ripercorriamo il tragitto della sua storia, fino a sentirne i pensieri e a toccarne le emozioni, con quell’incedere cadenzato, ritmico e un poco indifferente che solo il treno possiede.

ISBN 978-88-99321-01-7


14,00

Informazioni aggiuntive

Formato

15 x 21

Confezione

Brossura

Pagine

192

2 recensioni per Ultima fermata, Massamá

  1. :

    Recensione dal n. 1135 di “Internazionale” dell’8 gennaio 2016:
    https://drive.google.com/file/d/0By2Lwj_qSPR-SVFnZlJDV0Yyd20teURvbmsxaG5fekVKdjZV/view?usp=sharing

  2. :

    Presentato presso:
    – Tasca Mastai (Lisbona, 15 gennaio 2017)

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'Autore

Author

Pedro Vieira è nato nel 1975 a Lisbona, città dove risiede. Laureato in Pubblicità e Marketing, lavora come consulente per la Booktailors e come creativo per il canale televisivo Canal Q (Produções Fictícias). Ha lavorato in passato come agente letterario e designer grafico. Ha completato la sua formazione nel campo della Illustrazione, che esercita come freelance, grazie ai corsi promossi dalla Ar.Co e dalla Fundação Calouste Gulbenkian. Al momento è uno dei conduttori del programma televisivo “Inferno” ed è illustratore per la rivista LER. Dall’ottobre 2015 presenta il programma di approfondimento “O Último Apaga a Luz” sul canale nazionale RTP3. Ha esordito nella narrativa con “Última paragem, Massamá” (Prémio Pen Clube Revelação 2012) e nella saggistica con “Éramos felizes e não sabíamos”, entrambi editi da Quetzal. Nel 2015 ha pubblicato il suo secondo romanzo “O Que Não Pode Ser Salvo”.